Uovo festeggia i 10 anni con William Forsythe

Alla scoperta delle novità più interessanti nella perfoming art. A questo ci ha abituato il festival “Uovo”, che festeggia i dieci anni. E così, da oggi al 25 marzo, si moltiplicherà tra il Teatro Franco Parenti, la Triennale, la Fabbrica del Vapore e l’Elfo Puccini.
Al centro del festival ci sarà la videoinstallazione “Solo - Antipodes I/II – Suspense”, di scena da oggi, alle 18.30 alle 20, fino a domenica, alla Triennale. Un’opera di William Forsythe, tra i più importanti coreografi al mondo, che mescolerà su 4 schermi di grandi dimensioni i linguaggi della danza, dell’arte e della tecnologia.
Da segnalare poi la partecipazione di Socìetas Raffaello Sanzio/Romeo Castellucci che, dopo le polemiche di “Sul concetto del volto nel figlio di Dio”, sbarcherà sabato, alle 19.15 e alle 20, alla Fabbrica del Vapore con  la performance “Storia contemporanea dell'Africa. Vol. II” con lo stesso Castellucci in scena assieme ai suoi sei figli.
Ma occhi puntati anche su Jérôme Bel, il provocatorio coreografo transalpino, presente oggi e domani, dalle 19 alle 23, al Parenti con una video-confessione, “Véronique Doisneau”. E a “Uovo” si esibirà anche il danzatore e coreografo Virgilio Sieni con il poetico assolo “Nei Volti”, domani, alle 21, al Parenti. Info: 348 8039149.
(Antnio Garbisa)