Monti cita Cavour e parla di Tav "Ferrovie strumento di libertà"

«Cavour parlava delle ferrovie come di uno strumento di libertà, e ancora oggi è così. Se non ci ancoriamo all’Europa, da Lisbona all’Est, rischiamo di essere tagliati fuori dall’economia dell’Europa. Ispiriamoci allora a Cavour: in questa regione dovrebbe essere più facile che altrove».
Lo ha detto ieri il presidente del Consiglio Mario Monti in un passaggio del suo discorso, dedicato alle ferrovie (e implicitamente alla questione Tav). Le parole di Monti sono state accolte con un applauso dalla platea. Non sono mancate le contestazioni No Tav fuori dal teatro, asuon di fischietti e tamburi.
(Metro)