Sassate agli agenti che arrestano il rom

Lo cercavano dal 9 giugno scorso, quando, insieme ad altri tre malviventi tra via Cogne e via Arsia avevano tamponato l’auto guidata dal 27enne Pietro Mazzara, uccidendolo sul colpo. I quattro stavano fuggendo dopo una spaccata al bar tabaccheria di via Mambretti.  Ieri mattina, gli agenti del commissariato di Quarto Oggiaro avevano individuato il latitante P.L. nel campo nomadi di Muggiano. Accortosi dell’arrivo della polizia, il 23enne ha tentato di fuggire passando dal finestrino di una roulotte. Inutilmente, ma, una volta catturato, la dozzina di agenti intervenuti sul luogo ha dovuto affrontare la reazione di una quarantina di nomadi che hanno iniziato a lanciare pietre contro i poliziotti per impedirne l’uscita dal campo. Il lunotto di un’auto civetta della polizia è andato in frantumi. Finisce così in manette l’ultimo componente della banda responsabile della morte di Mazzara. Altri due complici erano stati arrestati subito dopo l’incidente. Il terzo era stato arrestato a settembre scorso.
(Metro)