Galliani: "Noi, i più forti" L'ad fa il pompiere sul caso Ibra

«Siamo i più forti e il +4 in classifica è un bel bonus da spendere»: Galliani abbandona la scaramanzia e lancia il Milan verso il 19esimo scudetto durante la premiazione Uefa di Gianni Rivera che si è tenuta ieri a S. Siro alla presenza di Michel Platini. «Io non sogno Cristiano Ronaldo, Berlusconi scherzava- spiega l’ad che cerca di spegnere le residue polemiche sul caso Ibrahimovic-Spadini - Ibra è fatto così, bisogna accettarlo». Oggi riprende la preparazione a Milanello. Per Parma Allegri dovrebbe recuperare Seedorf, Gattuso e addirittura Pato. Non Flamini (guaio muscolare correlato all’intervento al ginocchio) e nemmeno Nesta (problema al collo). Si allungano i tempi anche per Boateng che punta ad essere al 100% per i quarti di Champions (27-28 marzo). A proposito del sorteggio di venerdì Guardiola è lusinghiero: «Spero di evitare il Milan». Allegri: «A parte le spagnole vanno bene tutte».
 
(CRISTIANO RUIU)