Storiche auto rossedei pompieri/VIDEO Nella caserma romana di via Genova tre mezzi del

Roma. I mezzi storici dei vigili del fuoco sono gioielli di ingegno e di straordinaria bellezza. Vetture rosse, di ogni foggia, sulle quali i pompieri hanno macinato chilometri per soccorrere le persone in difficoltà e domare gli incendi. Tre splendidi esemplari, quasi all’insaputa degli stessi abitanti della Capitale, sono conservati nell’autoparco del Comando provinciale di Roma dei vigili del fuoco nella centralissima caserma di via Genova. Si tratta di una scala in legno su carrozza trainata da cavalli risalente al 1911, perfettamente restaurata, con le enormi ruote a cerchio e le lunghe scale ripiegate in spezzoni; di una elegantissima Fiat 503 del 1931, allestita dalle officine Verolengo di Torino con la modifica in versione autopompa, da ammirare nelle lunghe panche in legno e nell’imponente radiatore; infine di una più moderna - ma quanto mai affascinante - Alfa Romeo 2000 di colore grigio usata come veicolo di rappresentanza dal capo del Corpo dei vigili del fuoco agli inizi degli anni Settanta del secolo scorso. Sul contachilometri il fondo scala segna la bellezza di 220 km/h. Insomma, una vera “auto blu” di lusso.
Il passato dei vigili del fuoco
Per compiere un vero e proprio salto nel passato dei pompieri si può visitare nella Capitale il Museo storico “Roma città del fuoco” inaugurato nel 2002 all’interno della caserma in zona Piramide (via Marmorata, 15) dove, attraverso una successione di raffigurazioni tematiche, cimeli e scenografie, è possibile ripercorrere l’evoluzione dell’organizzazione del soccorso a partire dagli antichi romani. Per chi invece ama in particolare i mezzi, il luogo da non perdere è il Museo storico dei vigili del fuoco allestito nel complesso monumentale del palazzo Ducale di Mantova, dove è esposta la più ampia collezione di auto antiche.
 
(Lorenzo Grassi)