Nba: Gallinari e Belinelli ko in volata

Nba–Danilo Gallinari e Marco Belinelli giocano e perdono in volata. Andrea Bargnani guarda e vince. Bicchiere mezzo vuoto per gli azzurri della Nba, che raccolgono due sconfitte sul parquet e una vittoria da spettatore. Gallinari, alla seconda partita dopo lo stop di oltre un mese per l'infortunio alla caviglia, segna 5 punti con un modesto 1/7 dal campo nel match che i suoi Denver Nuggets (22-18) perdono in casa per 100-99 contro i Cleveland Cavaliers (14-23). Gli ospiti ringraziano Antawn Jamison (33 punti) e Kyrie Irving (18), che firma 10 punti negli ultimi 2'36 e realizza il canestro decisivo a 4" dalla sirena. Gli ultimi secondi sono fatali anche ai New Orleans Hornets (9-30) di Belinelli, che cadono per 99-98 sul campo dei Sacramento Kings (13-26). La guardia bolognese mette a referto 11 punti con un mediocre 5/16 al tiro.
Gli Hornets sognano la decima vittoria dell'anno con i 25 punti di Jarrett Jack e i 20 di Trevor Ariza. I Kings si affidano ai 25 punti di Mrcus Thornton e prima del sipario piazzano la stoccata vincente: Isaiah Thomas ruba palla, John Salmons segna. «Sconfitta pesante dopo una palla persa a 6 secondi dalla fine. Un vero peccato perchè lottiamo sempre per vincere. Non è tempo di piangersi addosso o altro. Imparare dagli errori e migliorarsi sempre è quello che dobbiamo fare. Venerdi ci attende Denver… andiamo avanti», dice Belinelli voltando pagina e pensando all'imminente derby con il Gallo.
Nelle prossime ore dovrebbe tornare ad allenarsi regolarmente Andrea Bargnani: il mago, fermo da oltre un mese per un infortunio al polpaccio, intanto si gode il successo che i suoi Toronto Raptors (13-26) ottengono a domicilio per 116-98 contro gli Houston Rockets (21-19). In evidenza, tra i canadesi, DeMar DeRozan (23 punti). C'è la firma di uno strepitoso Derrick Rose (30 punti, 11 assist e 8 rimbalzi) sul 106-104 con cui i Chicago Bulls (33-8), miglior squadra della lega, passano per 106-104 sul terreno dei Milwaukee Bucks (15-24). Rose dà spettacolo e realizza allo scadere il canestro che regala ai tori l'ottava vittoria di fila. Sofferta anche la vittoria che i Miami Heat (30-9) colgono ad Atlanta per 89-86 contro gli Hawks (23-16). Pesano, ovviamente, i 31 punti e gli 11 rimbalzi di LeBron James. I 30 punti di Kobe Bryant, invece, non evitano l'harakiri dei Los Angeles Lakers (23-16). I californiani conducono anche di 21 punti sul parquet dei derelitti Washington Wizards (9-29). La squadra della capitale, però, confeziona una rimonta memorabile e festeggia: 106-101.
(Adnkronos)