Blanc in rotta con la Federcalcio francese L'Inter irrompe e prova a convincerlo

L’Europeo in Polonia e Ucraina e poi l’addio. Per approdare alla Pinetina al timone dell’Inter, scafo che vacilla come non mai di questi tempi. Sarebbe questo il percorso del Ct francese Laurent Blanc secondo la testata transalpina “Le Parisien”.
L’ex difensore nerazzurro e il presidente della Federcalcio francese Noel Le Graet non si prendono proprio: il primo vuole massimo attaccamento alla maglia della Nazionale e pieni poteri su come comportarsi nei confronti dei giocatori. Il secondo vuole invece solo risultati e, soprattutto, poche grane mediatiche e quindi pugno meno forte nei confronti dei giocatori più irrequieti. La pax armata tra i due prevedrebbe questo: Blanc continuerà il suo percorso fino ai campionati europei e poi, anche dovesse vincerli, lascerà i galloni di Ct.
E qui, secondo Le Parisien, entrerebbe in scena l’Inter. Blanc tiene fitti contatti con Branca dai tempi in cui era a Milano. Ma soprattutto, per Massimo Moratti sarebbe l’idea più gradita: al francese verrebbe data la possibilità di imbastire un progetto con ampio margine sul mercato e senza la fretta di dover vincere subito a spron battuto: un triennale, insomma. E un indizio del “flirt” tra il tecnico e la società di via Durini già c’è: lo stesso Branca sta facendo seguire approfonditamente Yann Mvila, centrocampista 21 enne del Rennes. Che guarda caso, Laurent Blanc considerà già insostituibile nell’undici titolare della sua Nazionale. Sarà una lunga estate ad Appiano Gentile.
 Valerio Mingarelli