Conte deve rifare la Juventus Ko i pilastri della difesa

Con una difesa da reinventare, la Juventus prepara la trasferta di Bologna di domani sera: senza gli infortunati Chiellini (ko 10 giorni) e Barzagli (20), Conte dovrà ricorrere a Caceres e Bonucci centrali, con Lichtsteiner e De Ceglie esterni. Uno schieramento mai provato prima e che lascia dubbi: De Ceglie e Bonucci si concedono spesso delle pause in fase di copertura, mentre Caceres in bianconero non ha mai giocato al centro. Servirà insomma  aiuto da tutti per facilitare la tenuta del reparto. In palio, oltre ai tre punti, ci sarà anche il recupero di un morale messo a dura prova dal pareggio casalingo contro il Chievo: in caso di vittoria al Dall’Ara, comunque, i bianconeri tornerebbero primi in classifica visto che,  a pari punti con il Milan, avrebbero dalla loro il vantaggio degli scontri diretti. E’ comunque chiaro a tutti che, al netto della tenuta difensiva, la Juve fa una fatica pazzesca a buttare la palla dentro: dei 38 gol realizzati finora dalla Signora, soltanto 15 sono stati segnati dagli attaccanti. Sommando le reti di Matri (10), Vucinic (3) e Quagliarella (2), non si arriva alle 18 di Ibra. Anche per questo, contro il Bologna, Conte potrebbe lanciare Quagliarella e Pepe lasciando fuori il montenegrino. La boa? Matri e Borriello. (d.l.)