Nba, Bryant stende Miami I Kniks si arrendono a Boston New Jersey, Williams nella s

Kobe Bryant (nella foto LAPRESSE) dice 33 e stende Miami. Deron Williams fa la storia dei New Jersey Nets con 57 punti. Derrick Rose ne segna 35 e trascina Chicago, miglior squadra della lega. E’ complicato scegliere il protagonista della domenica Nba, aperta dalla tripla doppia (18 punti, 17 rimbalzi e 20 assist) con cuiRajon Rondo trascina i Boston Celtics (19-17) al successo per 115-11 sui New York Knicks (18-19) all’overtime. Il clou del programma è il match in scena allo Staples Center. I Los Angeles Lakers (23-14) piegano i Miami Heat (28-9) per 93-83. Bryant domina la scena con 33 punti: la maschera indossata per proteggere il naso fratturato non dà fastidio, come dimostrano i 18 punti segnati nello stellare primo quarto. Il fuoriclasse rimane silenzioso nel secondo e nel terzo periodo, quando deve fare i conti con la difesa eccezionale di Shane Battier. Gli Heat, guidati dai 25 punti di LeBron James, risalgono la china da -16. Nell’ultima frazione, però, Bryant torna a segnare e blinda la vittoria con la collaborazione di un ottimo Metta World Peace (17 punti, 7 rimbalzi e 4 recuperi). Solito contributo dai lunghi gialloviola: Andrew Bynum chiude con 16 punti e 13 rimbalzi, Pau Gasol con 11 e 10.
Nessun tabellino, però, quest’anno può competere con quello di Deron Williams. Il play segna 57 punti, ovviamente record in carriera e miglior prestazione stagionale, siglando la vittoria che i New Jersey Nets (12-26) ottengono per 104-101 in casa dei derelitti Charlotte Bobcats (4-31). Williams gioca 'solò 37'45“:mette a referto 16/29 dal campo, 4/11 da 3 e un memorabile 21/21 ai liberi. Alla sua prestazione da primato aggiunge anche 6 rimbalzi e 7 assist.  Segna tanto anche Derrick Rose, che firma 35 punti pesantissimi nel match vinto dai suoi Chicago Bulls (31-8) per 96-91 sul parquet dei Philadelphia 76ers (22-16). I tori hanno il miglior record dell’intera Nba e superano indenni l’insidiosa trasferta grazie al talento del play. Accanto al numero 1 si fa apprezzare soprattutto Joakim Noah (11 punti e 18 rimbalzi). 'On the road’sorridono anche i Denver Nuggets (21-17) che, ancora privi di Danilo Gallinari, espugnano per 99-94 il campo dei San Antonio Spurs (25-12), la seconda forza della Westtern Conference. Denver porta 6 uomini in doppia cifra(Ty Lawson in evidenza con 22 punti e 11 assist), gli speroni si aggrappano invano a Tony Parker (25 punti). Da spettatore, può esultare anche Andrea Bargnani, sempre ai box per un problema muscolare al polpaccio. I suoi Toronto Raptors (12-25) sfruttano i 25 punti di DeMar Derozan per battere in casa i Golden State Warriors (14-20) per 83-75.
(Adnkronos)
 
I risultati di ieri:Boston Celtics-New York Knicks 115-111 (overtime); Los Angeles Lakers-Miami Heat 93-83; Charlotte Bobcats-New Jersey Nets 91-94; Philadelphia 76ers-Chicago Bulls 91-96; Houston Rockets-Los Angeles Clippers 103-105 (overtime); Phoenix Suns-Sacramento Kings 96-88; San Antonio Spurs-Denver Nuggets 94-99.