L'allarme di Fioravanti per il nuoto azzurro

"Un pò per scaramanzia e un pò per altro preferisco essere non troppo ottimista in vista dei prossimigiochi olimpici". L’ex campione olimpionico Domenico Fioravanti (nella foto LAPRESSE), ai microfoni di Radio Manà, non si è mostrato molto ottimista sul futuro del nuoto italiano in vista delle olimpiadi di Londra. "Al di là di Federica Pellegrini -prosegue l’ex nuotatore- che è l’atleta che spinge questo movimento, abbiamo ragazzi bravissimi come Fabio Scozzoli e Luca Dotto che sono i due giovani più importanti che stanno crescendo, ma dietro di loro manca qualcosa, c'è un vuoto che dobbiamo colmare per evitare che possa non esserci un ricambio generazionale tra qualche anno". Fioravanti lancia un monito per il futuro: "Non vedo tra i giovani un movimento che possa riuscire ad arrivare a grandi traguardi, quindi bisogna lavorare soprattutto sui giovani. Il movimento giovanile del nuoto italiano è comunque proficuo, anche se poi i ragazzi si perdono un pò per strada e non riesco a capire perchè succede questo. Manca il passaggio da giovanile ad assoluto e bisogna lavorare per non perderli”. (adnkronos)