Delio Rossi porta la Fiorentina in ritiro Con il Cesena sfida ad alta tensione

La Fiorentina va in ritiro anticipato. Delio Rossi, che già era ricorso a questa soluzione alla vigilia della gara contro la Roma (vinta 3-0) e contro il Cagliari(0-0), vuole trovare la concentrazione giusta. Oggi, dopo l’allenamento, la squadra si ritroverà nel solito albergo a sud della città e qui proverà a trovare l’alchimia giusta per battere il Cesena domenica al Franchi. Nonostante a dicembre la decisione avesse suscitato un po’ di malcontento - su twitter diversi giocatori fecero capire di non gradire -, adesso sono tutti d’accordo: stare insieme non può che rinsaldare i legami del gruppo. Rossi le prova tutte. In  attacco, oltre ad Amauri, il tecnico romagnolo tornerà ad affidarsi a Stevan Jovetic, rientrato euforico dall’amichevole giocata con la Nazionale nella quale ha messo il sigillo sull’ennesima doppietta stagionale, ma resta ancora da sciogliere il dubbio legato a Behrami. Il centrocampista svizzero alle prese con una contrattura muscolare svolgerà oggi il primo allenamento della settimana. Sul suo impiego si deciderà domani. Valon proverà a stringere i denti: se dovesse dare forfait al suo posto giocherà Salifu.
Il pudore. Parla il club manager.«C’è pudore a chiedere ai tifosi di stringersi intorno alla squadra e di venire allo stadio a sostenerla». Vincenzo Guerini, club manager della Fiorentina, non ci gira intorno. Adesso tocca alla squadra riconquistare la gente. A cominciare da domenica. Sarà vietato sbagliare. (francesca bandinelli)