Il trasloco epocale di Giole Dix nei panni di Noè

Teatro - Un Noè contemporaneo, ironico e polemico. A vestirne i panni, solo stasera alle 22 al Parenti, sarà Gioele Dix che si è costruito su misura questo ruolo nel suo “Se lo sapesse Noè - Prove per il prossimo diluvio” che lo vedrà protagonista con Saverio Cesario, Andrea Midena e Stefano Bartezzaghi. Dix si troverà ad allestire l’arca in un hangar nascosto e periferico. E, non avendo ricevuto istruzioni precise come il suo biblico predecessore, dovrà decidere chi e che cosa portare a bordo in vista della lunga navigazione, ma soprattutto del dopo-diluvio, quando si dovrà ricominciare dal nulla. Ad aiutarlo nell’impresa un nostromo che non sa risolvere i problemi, una ragazza troppo piena di bagagli, un intellettuale poco disponibile alle rinunce, un trio femminile d’archi indisciplinato e un musicista trafficone che cerca di arricchirsi vendendo i pochi posti disponibili a bordo dell’arca. In realtà, la cronaca frammentaria dei preparativi di un immaginario trasloco epocale durante il quale si dovrà decidere di salvare non solo persone, animali, oggetti, ma anche idee, esperienze, arte, sentimenti e parole (Info: 02 59995206).
(antonio garbisa)