Re Giorgio riscopre il ginocchio

I bermuda sgualciti creati per Emporio Armani spuntato anche nelle due collezioni di Re Giorgio. Nella collezione secondaria, Armani ha voluto testare quanto versatili possano essere i pantaloni al ginocchio in organza (da indossare con giacche su misura di giorno e sotto  gonne e vestiti la sera).  Ma anche nel contesto più sofisticato ed elegante della collezione principale, i pantaloncini risultano essere ancora una sfida, semplicemente perché la lunghezza e il punto vita così alto  aggiungono peso a chiunque non abbia gambe chilometriche. La collezione avrebbe dovuto e potuto utilizzare maggiormente i leggerissimi ed elegantissimi abiti androgini (quelli con i pantaloni lunghi) che hanno aperto lo show.
Roberto Cavalli
Con gli Oscar, Milano è stata povera di celebrità questa settimana. Niente Gwyneth Paltrow appollaiata da Tod né Scarlett Johansson in prima fila da D.&G. Ma Roberto Cavalli ha dato il colpo di coda, arruolando nientemeno che la divina Naomi Campbell. Degno finale per uno spettacolo opulento, vistoso, concepito per le dive più pretenziose: massicce gonne a campana in pelliccia accompagnano camicette di seta, mentre la giacca di pelle sovrasta l’abito in chiffon con stampe di animali.
(Kenya Hunt)