Moratti riflette e Ranieri traballa

«Stiamo pensando, stiamo vedendo. Poi chiamerò anche Ranieri perchè non l’ho ancora sentito e vedremo un pochino che cosa fare». Massimo Moratti, presidente dell’Inter, ieri all’ingresso degli ufffici Saras risponde così alle domande sul momento che sta attraversando la formazione nerazzurra. Non sono escluse, quindi, novità relative alla panchina. «Se si può uscire da questa situazione ancora con Ranieri? Credo di si,comunque adesso voglio sentire anche il suo stato d’animo e quello dei giocatori. L’avevo sentito anche l’altro giorno e mi era sembrato ci fosse stata una buona ripresa dal punto di vista psicologico, ma moltevolte quello non basta. Abbiamo visto tutti la partita, quindi...», dice riferendosi alla sconfitta subita ieri sul campo del Napoli. C'è stata una reazione rispetto alle ultime gare? «Una reazione di volontà sì, poverini, ma nel primo tempo col Napoli mi sembra che non sia stata una reazione, il secondo tempo è stato un pò meglio». A chi chiede se ci siano alternative a Ranieri, Moratti risponde: «Non è un gioco, quindi vedremo che cosa fare». (metro)