Tutti i filgi di Pino Campana

Cabaret - Messi da parte i panni di Papy Ultras, il personaggio che l’ha reso famoso alla grande platea tivù, il comico pugliese Pino Campagna cambia registro. Come? Prendendo spunto dal libro “I figli non crescono più” del sociologo Paolo Crepet per costruire il suo nuovo monologo, “Si è rotta la pleistescion”, scritto con Marco Del Conte, che debutterà, stasera e domani, allo Zelig Cabaret di viale Monza 140. Qui Campagna s’interrogherà, in modo divertente e originale, sulle nuove generazioni, descrivendo quello che potrebbe essere un vero trauma infantile di oggi, ovvero la rottura della console e il conseguente urlo dalla cameretta: “Papà, si è rotta la playstation!”. Sul palco il cabarettista metterà così a confronto l’infanzia di vent’anni fa, fatta di genuinità e d’innocenza, dove per divertirsi bastava un pallone e la merenda pomeridiana era a base di pane e pomodoro, con quella attuale ben più artefatta e fondata quasi esclusivamente su legami virtuali da vivere al pc (Info: 02 2551774).(antonio garbisa)