L'Inter "vuole punti" a Bologna

Julio Cesar non salterà la gara contro il Bologna (ore 20.45, San Siro, diretta Sky e Premium) nonostante i problemi al gomito. Il portiere è tra i convocati di Ranieri. Mancano, invece, Milito e Stankovic fermati dall’influenza. Questo non dovrà essere un impedimento per l’Inter. È chiaro Ranieri: «Abbiamo preso delle batoste, ci dobbiamo riprendere presto, fare punti e giocare come sappiamo anche se abbiamo defezioni». Non manca la polemica a distanza con Conte. «Lui dice che gli arbitri hanno paura di dare i rigori alla Juve? - dice Ranieri -. Allora con l'Inter hanno terrore». (mc)
DA BOLOGNA. Questa sera il Bologna va in cerca di una vittoria attesa 13 anni. I rossoblù non battono l’Inter a domicilio dai tempi del primo Signori e dello spareggio Uefa del ‘99 con i nerazzurri di Baggio. Quella di oggi sarà invece la sfida tra Di Vaio e Sneijder, e proprio sull’olandese si concentrano le attenzioni di Stefano Pioli. «È uno dei migliori trequartisti del mondo e un accentratore del gioco; cercheremo di non fargli arrivare palla e di non lasciarlo libero di tirare», detta il tecnico rossoblù alla sua difesa a tre e al centrocampo a 4 rinforzato da Taider. Come a Napoli, a Roma e a Lecce dovrebbe toccare al francesino il ruolo di guastatore della manovra altrui, mentre Ramirez e Di Vaio dovranno impensierire la difesa interista. Rispetto all’11 schierato il 5/2 a Lecce Garics potrebbe lasciare la fascia destra a uno dei pupilli di Pioli. «Pulzetti era pronto già per la partita con la Juve poi rinviata e si è allenato molto bene negli ultimi 10 giorni, mentre Kone ha recuperato più lentamente» spiega l’allenatore parmigiano, che ha convocato 23 giocatori per la trasferta contro una squadra infuriata per la sconfitta con il Novara. A casa restano l’infortunato Loria, Paponi e gli epurati Rickler, Vantaggiato e Vitale. Sarà Damato di Barletta a dare il fischio d’inizio alle 20.45 al Meazza.  nic.za.