Disfatta della Lazio: 1-3 Il trionfo dell'ex Simeone

Calcio - L’Atletico Madrid guidato dall'ex laziale (ed ex interista) Simeone ha sconfitto 3-1 la Lazio all’Olimpico nell’andata dei sedicesimi di Europa League. I biancocelesti sono andati in vantaggio con un gol di Klose (19'). Gli spagnoli hanno capovolto il risultato grazie alla rete di Lopez (26') e alla doppietta di Falcao (37' e 63'). Alle 21.05, a Udine, si giocherà Udinese-Paok Salonicco.
 
Simeone ringrazia per gli applausi“Abbiamo iniziato bene, poi abbiamo subito gol, ma siamo stati bravi a reagire: però la qualificazione non è ancora scontata, conosco la Lazio e so che non mollerà". Così Diego Simeone, tecnico dell’Atletico Madrid, commenta ai microfoni di Mediaset la vittoria per 3-1 contro la Lazio nell’andata dei sedicesimi di Europa League giocata all’Olimpico di Roma. I tifosi biancocelesti hanno riservato una grande all’argentino, che con la maglia della Lazio vinse lo scudetto nel 2000. "Mi ha commosso la targa che mi hanno dato i tifosi della Lazio, qui a Roma ho un bellissimo ricordo: non mi aspettavo un’emozione così forte, una delle cose più belle che mi porterò dietro dalla mia carriera calcistica".
 
Reja si lecca le ferite"L'Atletico ha dimostrato di essere in condizioni fisiche e mentali migliori di noi: siamo andati in vantaggio, poi abbiamo preso gol per una cattiva valutazione, ma nel complesso gli spagnoli hanno vinto meritatamente". Edy Reja analizza così la sconfitta per 3-1 subita dalla sua Lazio all’Olimpico nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League. I biancocelesti pagano anche le molte assenze: "Mi auguravo di recuperare qualcuno, invece anche oggi abbiamo dovuto far fronte all’ennesimo infortunio: mi sarebbe piaciuto affrontare l’Atletico con l'organico al completo", dice Reja ai microfoni di Mediaset. "Ora -conclude- pensiamo alla sfida di campionato contro il Palermo, dovrò inventarmi qualcosa per arrivare a undici". (metro)