Esselunga risarcisce 1 36 milioni Addetto schiacciato per poca sicurezza

Esselunga ha risparmiato sulla sicurezza e questo costato la vita a Claudio Birolini morto a 45 anni il 26 ottobre 2009 schiacciato contro il muro dal suo camion che stava scaricando nel supermercato di via Washington L incidente secondo la perizia tecnica del pm si sarebbe potuto evitare se Esselunga avesse eliminato le pendenze improprie del piazzale e se avesse realizzato uno spazio rifugio antischiacciamento per chi scaricava le merci Per questa morte Esselunga che in via extragiudiziale ha risarcito la famiglia con 1 36 milioni ha patteggiato 223 mila euro condannati a un anno con la condizionale il vice presidente con delega alla sicurezza Paolo De Gennis e il responsabile della direzione logistica Aldo Botta e Filippo Capozi dell omonima ditta dove la vittima lavorava Cgil esclusa come parte civile la famiglia si ritirata dopo il risarcimento A processo anche altri quattro dirigenti Esselunga il direttore di cantiere i responsabili degli impianti e dei trasporti il direttore del super di via Washington Metro