Ecco il Genet degli Appesi

Teatro Capire al meglio uno scrittore e poeta complesso come il francese Jean Genet fra i pi discussi del secolo scorso A farlo questa volta da stasera al 17 febbraio al Baretti sar la Compagnia Il Mulino di Amleto Teatro degli Appesi con il nuovo spettacolo Sorvegliati un progetto su Jean Genet con Yuri D Agostino Lorenzo Bartoli Luca Di Prospero e Marco Lorenzi affidato alla regia di quest ultimo Pi di sessant anni dopo infatti il fascino indiscreto e spiazzante di questo grande eversivo della cultura europea del Novecento ancora intatto E partendo dalla semplice storia di tre carcerati costretti a convivere in una piccola cella Jean Genet approda ora in questa pi ce ad una dimensione assai pi ampia la distruzione di ogni limite conformistico e la ricerca di una nuova morale alla luce di un ordine di valori antitetico a quello quotidiano ovvero al male assoluto Ecco perch quella stessa cella si riempir di storie inventate intrecciando le foto e i ritagli che lo stesso Genet riesce a trafugare dai giornali che arrivano con difficolt alla sua cella tra figure di magnaccia atleti pugili ballerini e marinai che la abitano di notte e che diventeranno i protagonisti di una storia che lo accompagner poi per tutta la vita E questo l anno 1947 il tempo in cui Genet sta cominciando per l appunto a scrivere Haute sorveillance Massima sorveglianza Info 011 655187 antonio garbisa