Giallo sull articolo 18

Un incontro segreto due smentite poi una nuova conferma E un compromesso che sembra delinearsi Si tinge di giallo la trattativa sulla riforma del mercato del lavoro con l indiscrezione pubblicata da Repubblica su un vertice fra il premier Mario Monti e il leader della Cgil Susanna Camusso che si sarebbero incontrati prima del viaggio negli Stati Uniti di Monti Notizia smentita da Palazzo Chigi e dal sindacato ma confermata dal quotidiano diretto da Ezio Mauro che la attribuisce a fonte certa Pomo della discordia una sorta di compromesso raggiunto tra l esecutivo e il sindacato disponibili a chiudere in tempi stabiliti un intesa e d accordo su due direttrici principali La prima prevederebbe non la cancellazione ma un congelamento dell articolo 18 per i precari da assumere e per le imprese che aprono con conseguente sospensione delle tutele attuali per un arco di tempo di almeno tre o quattro anni L idea sarebbe quella di immaginare per chi ha una lunga esperienza di precariato alle spalle la possibilit di passare alla stabilit accettando una prima fase in cui non vietato interrompere il rapporto a fronte dell offerta di vantaggi previdenziali e fiscali per il datore di lavoro che stabilizza Un discorso applicabile anche per le imprese neonate e per il popolo delle partite Iva che spesso nasconde lavoro subordinato La seconda direttrice dell intesa consisterebbe invece in una interpretazione meno rigida del principio di giusta causa di licenziamento da parte dei tribunali del lavoro e in modalit temporali pi rapide per il processo del lavoro metro Il calendario Girandola di incontri sulla riforma dell articolo 18 che il ministro del Welfare Elsa Fornero vorrebbe far votare dal Parlamento entro marzo oggi si incontrano Rete Imprese e sindacati gioved dovrebbe svolgersi l incontro del governo con le parti sociali