Cassazione no a carcere se stupro di gruppo

Roma Da ieri nei casi di violenza sessuale di gruppo il giudice non pi obbligato a disporre o a mantenere la custodia in carcere dell indagato ma pu applicare misure cautelari alternative Lo ha stabilito la Corte di Cassazione dando un interprestazione estensiva ad una sentenza della Corte Costituzionale del 2010 La decisione nata nel merito del dibattimento su uno stupro per cui la Cassazione ha annullato una ordinanza del Tribunale del riesame di Roma che aveva confermato il carcere per due giovani accusati di violenza sessuale di gruppo nei confronti di una ragazza del frusinate La Cassazione ha quindi rinviato il fascicolo allo stesso giudice perch faccia una nuova valutazione tenendo conto dell interpretazione estensiva data dalla Suprema Corte alla sentenza n 265 del 2010 della Corte Costituzionale Una sentenza impossibile da condividere per l ex Minsitro delle pari oportunit Mara Carfagna aberrante per Alessandra Mussolini mentre per Barbara Pollastrini del Pd la sentenza lacerante Le associazioni Cos ci stuprate due volte Metro