Valore lauree dibattito sul Web

Passa al dibattito pubblico la parola sull abolizione del valore legale della laurea che fa s che ogni laurea conferita da una delle 77 universit italiane abbia lo stesso peso nel mercato degli impieghi pubblici Dopo aver stralciato la misura dal decreto sulle semplificazioni perch il tema era delicato il governo dei tecnici ha annunciato una consultazione attraverso Internet su una bozza di documento con criteri ancora da definire che affronti le modalit di intervento sulla questione Su esso acquisiremo quelle che sono le sensazioni le sensibilit e i suggerimenti della comunit ha spiegato il ministro dell istruzione Francesco Profumo Resta confermato che il valore del titolo dal punto di vista accademico non pu essere cambiato per le famiglie un riferimento molto forte ma il tema ha precisato come questo titolo pu essere utilizzato all interno del comparto pubblico e in quello privato I nodi della questione Due i nodi su cui si focalizzata l attenzione del governo la parit di valore tra titoli di studio conseguiti in atenei di diversi e a volte di diverso spessore formativo e la questione del peso del voto di laurea ai fini dei concorsi pubblici rispetto alla mancanza di criteri oggettivi di valutazione tra vari facolt e atenei La questione riguarda soprattutto il pubblico ha chiarito ancora Profumo Ci sono due elementi di attenzione gli scorrimenti di carriera in alcune pubbliche amministrazioni in seguito alla acquisizione di un titolo procedura che ha creato situazioni di difficolt la valutazione del voto di laurea nei concorsi pubblici ci sono 77 universit con voti medi che variano da ateneo ad ateneo e si ritenuto opportuno non conservare il valore del voto nella valutazione del titolo Il voto come barriera Altra questione non meno spinosa quella della barriera alla partecipazione ad alcuni concorsi pubblici costituita dal voto di laurea Io penso che nessuno in Italia ritenga che l abolizione del valore legale del titolo di studio vuol dire che qualcuno possa presentarsi a un concorso di Stato per medici senza avere la laurea in medicina ha precisato ai microfoni di Radio 24 il ministro della Pubblica amministrazione Filippo Patroni Griffi Uno dei problemi da affrontare che la laurea da qualunque universit rilasciata e con qualsiasi percorso di studio ha lo stesso valore formale e questo un problema e pu essere una distorsione Altra distorsione secondo il ministro l uso del punteggio di laurea per l ammissione ai concorsi pubblici una questione opinabile ha detto ed giusto discuterne Ritengo che il punteggio di laurea non possa costituire una barriera alla partecipazione a un concorso pubblico per esami perch ci che conta di superare al meglio la prova concorsuale Bisogna essere laureati puntualizza per non ritengo che si possa dire puoi partecipare a un concorso solo con 110 Dibattito animato Discussione aperta dunque e prevedibilmente animata gi che la questione non trova consenso unanime neanche all interno del governo di una settimana fa durante il consiglio dei ministri sulle privatizzazioni il no dei ministri Severino Cancellieri e Patroni Griffi un tema di cui si dibatte dai tempi di Einaudi e al quale noi ci siamo accinti con animo sgombro da pregiudizi ideologici ha spiegato venerd scorso Monti Da parte mia ero favorevole a superare il simbolismo del valore legale della laurea Ma il tema pi complicato Quando troviamo temi per i quali necessario un approfondimento di idee noi siamo favorevoli al dibattito Il no di studenti e sindacati Sul piede di guerra ma pronti a partecipare al dibattito gli studenti Con lo slogan Noi vogliamo contare la Rete della Conoscenza ha annunciato la mobilitazione Gli studenti e le studentesse parteciperanno a questa consultazione con la forza delle proprie idee Invitiamo tutti a dire la propria a intervenire in difesa dell universit pubblica e della dignit e della qualit della propria preparazione Abolire il valore legale del titolo di studio significa aprire la strada alla competizione economica tra gli atenei un ulteriore tassello nella direzione della privatizzazione dell universit e a fortissime discriminazioni tra gli studenti Soddisfatti dello stallo anche i sindacati La Flc Cgil continuer a ribadire la sua netta contrariet a un provvedimento che chiuderebbe il cerchio della privatizzazione del sistema universitario ha dichiarato il segretario generale Mimmo Pantaleo ora invece di tornare ad investire sulla qualit di didattica e ricerca sulla cancellazione del precariato nelle universit sul ricambio generazionale del corpo docente e sul diritto allo studio metro