Olocausto Il mio anno nelle fogne

Nominato come Miglior Film Straniero agli Oscar In the Darkness un film drammatico che racconta la storia di un gruppo di ebrei polacchi che trovarono rifugio dai nazisti nel sistema fogniario di una citt Dei sopravvissuti che nel 1944 riemersero dalle viscere di Lvov oggi Lviv in Ucraina ancora viva solo Krystyna Chiger 76 anni Il suo racconto di quell esperienza raccolto nel libro La ragazza nel maglione verde in Polonia diventato un bestseller Krystyna racconta a Metro i suoi ricordi dell Olocausto Aveva solo 8 anni quando cominci a nascondersi dai tedeschi nelle fogne dove rimase 14 mesi Quale fu l aspetto peggiore la fame i topi o la paura di morire affogata difficile dirlo Ma stata la peggiore esperienza della mia vita Ha raccolto le sue memorie d infanzia in La ragazza con la maglia verde Che fine ha fatto quella maglia rimasta con me per molti anni Finch non ho deciso di donarla al Museo in Memoria dell Olocausto di Washington negli Stati Uniti Lo hanno restaurato e lo conservano per le mostre future Ma gi stato esibito in vari musei americani Ha raccontato del polacco che vi aiut a sopravvivere Un fatto che respinge la convinzione che i polacchi fossero antisemiti La risposta no Sfortunatamente Leopold Socha fu uno dei pochi polacchi che misero loro stessi e la propria famiglia in grande pericolo All inizio era ricompensato con i gioielli vero ma quando soldi e oro finirono continu la sua buona azione Per questo gli sono grata ha salvato la mia famiglia e molti altri Ogni anno nel Giorno della Memoria accendo una candela per lui e recito una preghiera per la sua anima Centinaia di persone allora si rifugiarono nelle fogne Come mai ne sono sopravvissute solo dieci Non tutti riuscivano a sopportare l ambiente terribile offerto dalle fogne e Socha e due suoi amici poterono prendersi cura solo di pochi Gli altri uscirono e furono catturati e uccisi dai nazisti altri ancora si uccisero o si ammalarono fino alla morte Le piaciuto vedere il film In the Darkness della regista Agnieszka Holland che racconta la vostra storia Ogni cosa che mi ricorda i giorni nel ghetto e nelle fogne mi fa stare male Sono memorie molto dolorose e non mi piace pensarci Ma mi forzo di parlarne perch mi rendo conto che la storia potrebbe ripetersi E quindi affinch le generazioni future non dimentichino ne parlo e ne scrivo Il film della Hollande cos realistico che ho avuto i brividi e ho pianto durante tutta la visione E un sacco di gente ha fatto lo stesso Era un giorno di sole quando siete riemersi dalle fogne stato bello o doloroso Non ricordo se ci fosse il sole o no ma uscimmo in un piccolo cortile Ci che ricordo che la luce del sole ci accec ma l atmosfera era di giubilo Solo il mio fratellino di quattro anni voleva tornare indietro Dopo 14 mesi le fogne erano diventate una casa per quel bambino sempre che sia possibile chiamarle casa Anna Fic Szaniawska Metro World News Varsavia