Davos via al summit economico

La grande trasformazione sviluppare nuovi modelli Parte da questo tema la 42esima edizione del World Economic forum di Davos in Svizzera Mai come quest anno questa 4 giorni di incontri summit vertici e congressi tra i big economici della Terra avvolta dalle nubi tanti i temi spinosi da trattare per un pianeta avvolto dalle crisi del debito dell euro dell occupazione delle banche di gran parte delle economie trainanti del globo Con degli aspetti inquietanti all apertura dei lavori PricewaterhouseCoopers network distribuito in 158 Paesi con oltre 169 000 professionisti che fornisce servizi professionali di revisione di bilancio ha sondato come da tradizione gli stati d animo di 345 world leaders del business gran parte di loro si attendono in questo 2012 un evento geopolitico importante come conseguenza diretta della crisi globale Addirittura c chi parla apertamente di guerre e rivoluzioni A dimostrazione che mai il WEF si era svolto in un clima di tale incertezza e pessimismo I partecipanti Saranno circa 2600 i partecipanti in rappresentanza della politica dell economia e del mondo accademico Tra i nomi illustri anche il Segretario di Stato Timothy Geithner Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki moon il Direttore del Fondo Monetario Internazionale Christine Lagarde il Presidente della Banca Mondiale Robert B Zoellick il Segretario Generale degli Stati della Lega Araba Nabil Elaraby e i candidati alla presidenza dell Egitto Abdel Moneim Aboul Fotouh e Amr Moussa Tra gli italiani oltre a Mario Draghi che per vestir ovviamente i panni di Presidente della Banca Centrale Europea figurano il Governatore di Bankitalia Ignazio Visco il ministro dello Sviluppo Corrado Passera e la Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia A tenere il discorso inaugurale sar il cancelliere tedesco Angela Merkel Gli obiettivi Secondo Klaus Schwab fondatore del WEF l argomento Klaus Schwab l argomento della grande trasformazione riflette la necessit di un cambiamento profondo del sistema globale che al momento incapace di dare risposte al persistente malessere economico e che mina la coesione sociale Il capitalismo nella sua forma attuale non pi adatto al mondo intorno a noi ha detto Schwab Non siamo riusciti a imparare la lezione dalla crisi finanziaria del 2009 Una trasformazione globale urgente e deve iniziare con il ripristino di un senso globale di responsabilit sociale Stiamo cercando disperatamente in tutto il mondo le persone in grado di offrire soluzioni ha aggiunto Rischiamo di perdere la fiducia delle generazioni future Le affermazioni del fondatore e CEO del Forum economico vanno a braccetto con le rivendicazioni portate a Davos dal movimento degli indignati che negli scorsi giorni ha costruito vicino al centro dei congressi un villaggio di igloo per protestare contro il potere dell lite economica mondiale Riavvicinare lite e masse Il WEF 2012 punter i riflettori sulla primavera araba e sui disordini nei paesi europei maggiormente colpiti dalla crisi del debito L obiettivo di focalizzare l attenzione sullo scollamento tra l lite mondiale comunemente conosciuta come l 1 e la stragrande maggioranza della societ Ma gli studi invitano ad andarci piano con gli ottimismi Le speranze che il Forum sappia persuadere i paesi ad abbandonare le misure protezionistiche sono davvero minime almeno stando all organizzazione indipendente Global Trade Alert Valerio Mingarelli