Naufragio Giglio comandante Schettino chiama in causa manager Costa

Isola del Giglio Per dar retta al manager Passa da l passa da l Ora pago io Il rischioso accosto al Giglio era un ordine che veniva dall alto e al quale non si poteva dire di no quanto traspare dalle intercettazioni ambientali effettuate il 14 gennaio mentre il comandante Francesco Schettino a sua insaputa veniva registrato nella caserma dei carabinieri di Orbetello Schettino ammette anche che quando ha visto la nave prendere una brutta piega ha deciso di scendere Proseguono le ricerche Ieri nella zona del ponte 3 stato recuperato il corpo senza vita di un anziana con il salvagente Sono salite cos a 16 le vittime accertate sei ancora da identificare con 22 dispersi Mentre resta un giallo il fatto che non venga rivelata l identit della donna ungherese che manca all appello ieri stato identificato il corpo di Luisa Virz 49enne originaria di Enna Era a bordo della Concordia con l amica Maria Grazia Trecarico ancora dispersa Intanto si apprende che ammonta a 5 milioni di euro il primo stanziamento deciso dal Consiglio dei ministri per l emergenza Giglio e che lo scorso 13 gennaio a poche ore dal disastro a Bruxelles la Commission Europea era riunita proprio per discutere di sicurezza delle navi passeggeri Metro La frase del comandante Quando ho visto che la nave si inclinava mi sono recato sul ponte all aperto per vedere se si aggiustasse in mezzo agli scogli Quando ho capito che si stava inclinando sono sceso Francesco schettino ex comandante Costa Da sabato svuotamento serbatoi Il recupero delle oltre 2 300 tonnellate di carburante stipate nella Costa Concordia scatter da sabato Lo ha annunciato il prefetto Franco Gabrielli commissario delegato all emergenza al Giglio aggiungendo che una volta avviata l operazione si andr avanti 24 ore su 24 Ieri iniziata la fase preparatoria in vista del pompaggio con il posizionamento del pontone Meloria in prossimit dello scafo Gabrielli ha precisato che la prima parte dell operazione riguarder sei cassoni che contengono il 50 del carburante totale Ottimista il ministro dell Ambiente Corrado Clini ora convinto che il rischio di dispersione in mare del carburante potr essere scongiurato Intanto rientrato l allarme per la chiazza oleosa che era stata segnalata al largo del Giglio non si tratta di carburante ma di olii saponi disinfettanti e altro fuoriusciti dalla nave Metro