La Capitaneria Ci vuole buon senso

Livorno Chi naviga per diporto teme due cose il cattivo tempo e la Capitaneria severissima Abbiamo chiesto al comandante Francesco Paolillo della Capitaneria di Porto di Livorno di spiegarci come mai un colosso come la Concordia abbia potuto avvicinarsi cos alla costa senza che nessuno intervenisse Su questo punto va fatta chiarezza Esistono regole precise sulla distanza da tenere rispetto alla costa legate alle ordinanze estive per la tutela della balneazione Per il resto il comandante pu decidere la rotta e si presuppone che la sua perizia gli suggerisca manovre che non mettano a repentaglio la sicurezza dei passeggeri Chi al comando di una nave come la Concordia deve avere una professionalit e una preparazione a livelli di eccellenza Proprio le navi come queste sono quelle che ci fanno stare tranquilli Si parlato di un sistema presente nelle Capitanerie in grado di monitorare passo dopo passo la rotta di una nave Non cos Le navi sono monitorate solo nella fase di ingresso o uscita dai porti Un sistema analogo a quello utilizzato dai controllori di volo sul mare non c Un comandante di un colosso da 110 mila tonnellate pu fare quello che vuole Le faccio un esempio il codice della strada parla di distanze di sicurezza tra una vettura e l altra ma una distanza definita non c per l auto che tampona ha sempre torto In mare le cose funzionano in modo complesso spesso impossibile recuperare una manovra sbagliata e nessuno neanche noi pu fare miracoli Strano comunque che una nave gigantesca faccia lo slalom in un mare protetto Anche qui va fatta chiarezza l isola del Giglio un parco protetto ma il mare a me non risulta Insomma stavolta un inchino fatale Si parla molto di questo inchino ma io sottolinerei anche il fatto che stiamo parlando di un evento gravissimo e al contempo talmente eclatante proprio perch rarissimo Cosimo Croce