Il testimone impatto al largo

INTERVISTA Quando lo scoglio ha aperto uno squarcio nello scafo della Costa Concordia Massimo Riccardi parrucchiere bolognese era al ristorante ed aspettava l antipasto Erano le 21 30 All improvviso racconta al telefono da Porto Santo Stefano i tavoli hanno preso a volare Quando ha capito che le cose si mettevano male Immediatamente Un secondo prima aspettavo l antipasto un secondo dopo vedevo volare tavoli e persone Ho capito che il problema era grave perch continuavano a dirci che c era un problema elettrico ma la nave si inclinava vistosamente Cos come sugli aerei anche sulle navi i passeggeri devono fare un briefing sulla sicurezza A voi l hanno fatto No Era stato programmato per la mattina dopo la partenza Si parlato di personale impreparato panico a bordo e scialuppe che non scendevano Come se l cavata Il personale era nel panico ma il guaio vero era che quasi nessuno parlava italiano Io ho toccato terra alle 23 30 non scorder mai l umanit degli abitanti del Giglio La mia fidanzata era scalza e le hanno comprato delle scarpe Ci hanno aperto la chiesa per la notte non siamo mai stati soli Vorrei dire una cosa sulla manovra del comandante Prego Posso testimoniare che l impatto avvenuto molto pi al largo di quanto si dica Poi dalla plancia hanno cominciato ad andare verso terra non so se per mettere la nave in sicurezza o puntare al porto Un ricordo indelebile Un bambino di tre anni che era sulla mia scialuppa Piangeva disperato urlava Era con la sua mamma mentre il pap non c era Non lo dimenticher mai E non torner mai pi in crociera Anzi non andr mai pi nemmeno in gommone andrea bernabeo